GRUPPO ADO VISPE…
Ascoltare, conoscere, sperimentare per poter dialogare con i poveri del mondo.

25 Settembre 2020

Ascoltare, conoscere, sperimentare per poter dialogare con i poveri del mondo.

👉Dopo mesi di videochiamate, finalmente domenica 20 settembre il gruppo adolescenti ha potuto incontrarsi di nuovo. Il percorso proposto vuole far conoscere ai nostri ragazzi la realtà della missione attraverso le parole e le immagini di chi la missione l’ha sperimentata e la vive quotidianamente e creare relazioni con chi è sul posto. Così, durante la mattinata i ragazzi hanno ascoltato la testimonianza di Anna, medico in Burundi, di Simona e Riccardo a Batallas in Bolivia, testimonianze da Barhoul in Nepal attraverso la visione di alcuni video e hanno appreso dalle parole di due Sorelle abarundi, Supe ed Esperance, presenti in carne e ossa, come l’incontro con l’altro si realizzi dalla vicinanza e dalla condivisione della fatica di lavorare la terra e allevare gli animali. Questo sostiene la scelta di chi, come loro, oggi, qui in Italia, vuole vivere con semplicità e del proprio lavoro: questo li connette ai più bisognosi, possono capirli, confrontarsi con loro e suggerire loro soluzioni innovative e aiuto. Agricoltura e allevamento sono terreno di dialogo con tutti i poveri della terra: siano essi in Bolivia, Brasile, Burundi, Nepal… e -perché no?!- in Italia.

Perciò: cosa di meglio che provare a prendersi cura come gruppo di un progetto concreto e sperimentare la fatica e il veder realizzare qualcosa con le proprie mani? Per questo motivo, lavoreremo insieme per rendere accessibili alcuni spazi adiacenti alla Chiesa di Badile: abbiamo cominciato nel pomeriggio, bardati di tutto punto come ghostbusters, dal fienile e dalle abitazioni in cascina. Rispondiamo ad un progetto concreto, anche con attività semplici in supporto alle famiglie più fragili, come portare e sistemare la legna.Così come ci si prende cura del pezzo di terra che ci nutre, dobbiamo prenderci cura della relazione con l’altro: la proposta è che ciascun ragazzo, insieme ad altri coetanei, possa approfondire la conoscenza di un progetto ed intrattenere una corrispondenza epistolare con alcune Sorelle, laici e ragazzi delle missioni. Approfondiremo i progetti e ufficializzeremo i gruppi, in ragione delle preferenze espresse.Infine, la vita comunitaria: che realizzeremo con un week end al mese a Badile: qui lavoreremo, condivideremo, ma anche studieremo!

Buon Anno Gruppo Adolescenti! Che nonostante il Covid, le distanze, le mascherine e il gel, sia un buon anno!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati