Aiutaci a costruire uno spazio per imparare!

2 Novembre 2021

Federico ed Elisa, dalla Bolivia, hanno da poco aperto:

Una raccolta fondi, sulla piattaforma gofundme.com, che nasce per creare uno spazio di studio e gioco per i bambini di Batallas!

Ecco, di seguito quello, che ci scrivono in proposito:

Questa raccolta fondi nasce per creare uno spazio di studio e gioco per i bambini di Batallas! Vi chiediamo quindi di partecipare, di aiutare e condividere con noi un sogno che è nato nell’altipiano boliviano, dalla passione e dall’amore di Simona e Riccardo che da qualche anno, in sinergia con V.I.S.P.E. Onlus, stanno portando avanti iniziative e percorsi formativi ed inclusivi a quasi 4 mila metri di altezza, lavorando fianco a fianco con le persone che vivono in questo duro posto.

60638587_1635172445134555_r.jpeg

Vogliamo riuscire a costruire una struttura in grado di accogliere i bambini con cui abbiamo da 5 anni iniziato un progetto di dopo-scuola, attualmente e da 5 anni il dopo scuola si fa dentro a tendoni, che non ci consentono sempre di garantire quella qualità che reputiamo necessaria per appoggiare il percorso di crescita e di studio di questi bambini. Ma andiamo con calma, prima vi raccontiamo dove siamo e cosa stiamo facendo!
Per un quadro complessivo guarda il video qui sotto!

Batallas è un comune della Bolivia nella provincia di Los Andes (dipartimento di La Paz) che raggruppa circa 20mila abitanti sparsi in 79 comunità. La comunità principale di Batallas conta circa 2mila persone ed è situata a 3800mt di altitudine. Qui opera la struttura del Centro di educazione alternativa (CEA), un campus-scuola professionale che collabora con la comunità di Peñas, anch’esso all’interno della provincia di Los Andes e Santiago de Huata, nella provincia di Omasuyos. Il territorio presenta una pesante carenza di strutture socio-educative e la quasi assenza di progetti per ragazzi e bambini. Numerose famiglie vivono in situazioni di povertà e difficoltà economiche, abitative e lavorative tali da rendere molto faticosa e complessa la conduzione della vita familiare quotidiana. Molti sono i problemi e gli ostacoli che impediscono uno sviluppo soddisfacente dei bambini e dei ragazzi del paese. Batallas ha un elevato numero di famiglie in situazione di povertà e grave emarginazione, alti indici di analfabetismo, violenza tra le mura domestiche. Questi fattori portano a conseguenze importanti soprattutto tra i bambini e i ragazzi più giovani, tra cui problemi di carattere psicologico, educativo e sociale. La dispersione e l’abbandono scolastico sono altissimi, risulta drammatica la differenza che separa gli uomini analfabeti (4,4%) dalle donne analfabete (18,2%). Spesso i bambini e i ragazzi non hanno persone capaci e formate che li seguano nel proprio percorso scolastico e nel percorso di crescita in generale. In questo contesto viene presentato il nostro progetto di doposcuola “Condorito – Aprender a volar alto” presso gli spazi della scuola CEA di Batallas.

60638587_1635171506742708_r.jpeg

Dopo quasi 5 anni di lavoro, i numeri del dopo-scuola sono in continuo aumento, partendo da 20 bambini e alcuni ragazzi del posto come volontari, siamo ora a circa 100 bambini iscritti e una ventina di adolescenti che volontariamente prestano aiuto nel dopo-scuola.60638587_1635171729895750_r.jpegCome si può notare dalle foto il dopo-scuola si sta portando avanti all’interno di tendoni che garantiscono un minimo di isolamento ma non sufficiente, specialmente nella stagione invernale, dove a 4000 metri il freddo è molto invalidante. L’idea sarebbe quindi quella di costruire una struttura più adatta e utile ai bambini che appassionatamente frequentano “Condorito”. La struttura dovrebbe ospitare aule per studiare con i bambini, un salone grande per vivere momenti di incontro, di riflessione e di gioco.
Il dopo-scuola Condorito attualmente si fa tutti i giorni della settimana e ha una durata di 3 ore (dalle 14-30 alle 17-30).

60638587_1635171484522560_r.jpeg

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Articoli correlati